De Rossi: «Ora rinforziamo una squadra che è già forte»

14/05/2018 alle 06:59.
as-roma-v-fc-barcelona-uefa-champions-league-quarter-final-second-leg-17

IL MESSAGGERO (G. LENGUA) - Daniele non fa giri di parole e analizza la stagione appena trascorsa con la lucidità di un dirigente: «Siamo orgogliosi. In abbiamo fatto più di quanto pensavamo e rimane anche il rammarico. Certe serate ci hanno dato notorietà e fa bene per l'ego dei calciatori». L'obiettivo raggiunto in Europa era inaspettato, ma per continuare su certi livelli la Roma avrà bisogno di mercato senza errori: «Qui se ne parla troppo, a volte i giocatori devono essere aspettati e dopo un paio di stagioni valutati. Il mercato incide: con la potenza economica della , loro possono permettersi qualche errore. Hanno un arsenale mostruoso. Dobbiamo essere perfetti fino al 18 agosto rinforzando una squadra già forte», ha detto a Sky Sport. Il capitano giallorosso ha poi analizzato il gap con e : «La squadra di Sarri gioca bene, ora ci conosciamo e abbiamo cominciato a farlo anche noi da febbraio/marzo, vedremo cosa succederà se perderanno l'allenatore. Il valore complessivo della è superiore al , solo con quella qualità di calcio poteva stare così vicino. Forse meritava di finire spalla a spalla l'ultima partita».

IL è diventato uno dei portieri più forti d'Europa. Monchi e hanno provato a blindarlo (a parole), ma il brasiliano ha suscitato l'interesse del pronto a sborsare 80 milioni per portarlo in Spagna: «Mi fa molto piacere sentire queste voci, ma sono ancora concentrato sul campionato e il Mondiale. Se resterò ne parleremo più in là». Monchi è in trattativa per l'adeguamento del contratto che scadrà nel 2021, l'obiettivo del è di raddoppiare la posta, facendo lievitare gli attuali 1,5 milioni a 3-3,5 milioni a stagione e allungando la durata dell'accordo fino al 2023: «Del rinnovo ne parla il mio procuratore e Monchi. Io so solo che quello che succederà sarà il meglio per la mia carriera. Sono contento dell'interesse del , ma sono altrettanto contento della considerazione della Roma».