Il terzino destro la croce di Difra. E arriva Pallotta

07/09/2017 alle 07:43.
as-roma-v-genoa-cfc-serie-a-21

LA REPUBBLICA (F. FERRAZZA) - Se  sarà, si può provare ad affermare con quasi assoluta certezza che — salvo guai di natura fisica — saranno esentati dalla turnazione tre giocatori della difesa: , e Kolarov. I tre indispensabili, in pratica, che non hanno alternative dello stesso livello, o proprio non ne hanno, uomini sui quali partirà sempre per il mini ciclo di partite che prenderà il via sabato a Genova, contro la Sampdoria. Per il resto, i giocatori gireranno e riposeranno, chi più chi meno, sia a centrocampo sia in attacco, tenendo conto dei reduci dalle varie nazionali e dalla tenuta atletica di ognuno, per quelli che saranno venti giorni intensissimi. Il tecnico giallorosso dovrà centellinare in particolar modo il ruolo di , visto che nessuno dei tre, al momento, per motivi diversi, dà le necessarie garanzie.

Nell’allenamento di ieri pomeriggio, Karsdorp e Bruno hanno lavorato in gruppo, svolgendo anche la parte col pallone, con la partitella giocata contro la Primavera. Loro due e non sono ovviamente al meglio della condizione: l’olandese arriva da un’estate di inattività per l’intervento al ginocchio, dal lungo stop, con fermo solamente da un paio di settimane e quindi, in teoria, quello più pronto almeno a scendere in campo dopodomani contro la Sampdoria. Nelle due partitelle giocate con la Primavera, ieri pomeriggio, in evidenza Schick che ha realizzato tre gol.
Domani sbarcherà a Roma. Il presidente della Roma seguirà la squadra nella gara di esordio in di martedì, contro l’Atletico , tornando all’Olimpico dopo essersi preso i fischi la sera del 28 maggio, quella dell’ultima del campionato scorso e dell’addio al calcio giocato di . ha poi in agenda incontri per lo stadio di , con la seconda conferenza dei servizi che si aprirà a breve in Regione.