Dzeko riprende la mira

17/05/2017 alle 07:17.
dzeko-esulta-milan-roma-2

LEGGO (F. BALZANI) - Tutti al mare? Nemmeno per sogno. C'è un secondo posto da blindare e il tentativo di allungare almeno di 24 ore la corsa a uno scudetto impossibile. Per qualcuno, però, queste ultime due partite contro Chievo e possono portare un trofeo e almeno un paio di record. Si tratta di , il grande assente nella vittoria sulla alla quale ha assistito in tribuna tenendo in braccio la figlia Una. Il bosniaco sabato tornerà titolare e ieri ha deciso di allenarsi a Trigoria nonostante il giorno libero concesso da : corsa sul campo, un po' di palestra e fisioterapia.
Entro giovedì Edin tornerà a lavorare in gruppo e - a meno di stop improvvisi - sarà in campo sabato alle 18 col Chievo per la sua 50ª presenza stagionale.

Il bosniaco, reduce da una lesione al polpaccio, è a quota 37 gol complessivi e con 27 marcature domina la classifica marcatori davanti a Belotti e Mertens (25). L'obiettivo però non è solo quello di conquistare il trono dei bomber, impresa che non gli riesce dal 2010 col Wolfsburg e che non riesce a un giocatore della Roma dalla stagione 2006-2007 con . Con una doppietta, infatti, non solo sfiorerebbe quota 30 in campionato ma diventerebbe il marcatore stagionale più prolifico nella storia della serie A superando le 38 reti di Nordhal (50-51), Angelillo (58-59), Cavani (2012-13) e Higuain (scorsa stagione).
Va detto che segnare nella serie A attuale è sicuramente più semplice rispetto al passato, ma le statistiche non si interpretano. E se è impossibile ormai arrivare alla Scarpa d'Oro (la vincerà
, ma può ancora superare Suarez al 5° posto) con due gol contro Chievo e Edin supererebbe anche il record di Volk e Guaita, 29 gol in campionato negli Anni 30 con la Roma. A dargli una mano potrebbe essere proprio che contro il dovrebbe agire alle sue spalle. «Una delle ragioni per cui vieni alla Roma è giocare con Francesco», ha ammesso intervistato da un sito tedesco.