Pugni sul tavolo

05/11/2018 alle 11:40.
monchi-baldissoni-itb

LR24 (AUGUSTO CIARDI) - Premessa d’obbligo quanto scontata. La partita di Firenze è stata rovinata da una modifica estiva apportata al protocollo VAR. La colpa dell’opinione pubblica, dei media, è facilmente identificabile: in estate c’era una minoranza che si sgolava per evidenziare il ritorno al medioevo arbitrale, e una moltitudine caciarona intenta a celebrare colpi di mercato e a cercare l’anti . Detto ciò, bene ha fatto la Roma ad alzare la voce in pubblico. Chi non riconosce l’inaccettabile errore dell’ineffabile coppia Banti-Orsato, è in malafede. Poi si deve guardare oltre.

E arriva anche il momento di battere i pugni anche sui tavoli dello spogliatoio. Nono posto in classifica, nove punti in meno di e , cinque in meno di Lazio e Milan. Punti regalati. A , Spal e Chievo. Avete visto Spal e Chievo? La Roma ha fatto fare un figurone a due squadre imbarazzanti. Queste continuano a essere le cause principali del tracollo di una squadra che non può permettersi di sparire. Perché al netto degli obbrobri arbitrali, la Roma dopo un buon inizio è sparita anche a Firenze. Così come a . Quando la Roma gioca, sai già come verrà messa in difficoltà dall’avversario. In modo prevedibile. C’è la ? Chi ci gioca? Chiesa? Ecco, sai che prenderà palla, salterà l’uomo, proverà il tiro o servirà il compagno. Buon per la Roma che Simeone avesse dimenticato la divisa da calciatore e, male per la Roma, avesse portato con sé soltanto lo slippino da tuffatore.

La Roma continua a non fare gol con gli attaccanti (nove reti complessive della prima linea contro i venti del ). Se dopo undici giornate il tuo capocannoniere è con tre marcature, hai un grosso problema. La Roma manda in panchina giocatori frastornati, tipo Cristante.

Che è successo a Cristante? La Roma fa sparire calciatori che sembrano sedati.
Che guaio sta passando l’imperscrutabile Schick?
E Karsdorp è ancora tra noi?
La Roma azzera i centrali di difesa. Possibile che Marcano sia già l’erede di Hector Moreno?
Due punti in meno del dello sponsorizzatissimo Berardi, che ieri è stato il miglior difensore del Chievo. La Roma ha segnato meno gol dell’Atalanta e subito gli stessi gol di Parma e Cagliari. Inammissibile. Mercoledì c’è Mosca. Se non si perde, la Roma avrà un piede e mezzo negli ottavi di finale. Ottimo. Ma se ci si accontentasse di questo, si commetterebbe il solito deleterio errore. Il campionato della Roma è da 4 in pagella. Peggio hanno fatto soltanto Banti e Orsato.

@augustociardi - In The Box