Le partenze intelligenti

07/08/2018 alle 13:53.
in-the-box-le-partenze-intelligenti

LR24 (AUGUSTO CIARDI) - Una dozzina di nuovi calciatori che si sono aggiunti a una rosa che finora ha perso , , Gerson, Defrel, Bruno , Skorupski e . Facendo due rapidi calcoli, la Roma ha circa cinque calciatori in più, che diventano quattro se consideriamo che Bianda viene per fare il quinto difensore prendendo il posto di . Stiamo facendo rapidi e sommari calcoli. Una squadra che vuole essere competitiva deve avere tanti petali in una rosa che come ogni anno verrà sfruttata, tra squalifiche, scelte tecniche e infortuni.

Qualcuno può ancora partire. Non soltanto perché Monchi sta provando a chiudere il mercato in entrata con un centrocampista centrale e un attaccante esterno. Chi può lasciare la Roma? Chi al momento la Roma non vorrebbe lasciarla, perché parte integrante di un gruppo a cui manca solo la vittoria, o magari perché fa parte di quella categoria di calciatori che non può ambire a un top club europeo, e allora tanto vale la pena provarci ancora con la Roma. Come . Il più accreditato a lasciare la capitale. Per il Milan, in una complicata trattativa di scambio con Suso, o comunque perché la Roma sulle fasce insegue l’ennesimo attaccante. Laddove sono già sotto contratto Under, , Kluivert, senza contare e Schick. E senza contare che in teoria nel suo ruolo potrebbe starci anche Pastore. Se il Bordeaux avesse avuto una proprietà/dirigenza di persone eleganti, di parola, da due settimane Malcom si allenerebbe con . E forse sarebbe già partito.

Lui più di . Questione di caratteristiche. E di anagrafe. Lascerebbe rimpianti la sua partenza? Risposta non semplice. Come la valutazione della carriera di un calciatore squisitamente tecnico ma a volte fastidiosamente discontinuo. “Eh ma se fosse continuo giocherebbe nel . Appunto. Non essendo continuo si può discordare sul suo essere fondamentale in una squadra. C’è poi Gonalons. In Francia garantivano che negli ultimi due anni nel Lione si fosse appiattito. A rivedere la stagione appena trascorsa è difficile dargli torto. La Roma in mezzo al campo ha bisogno di fare quel salto di qualità che il francese non ha garantito. Neanche lui vorrebbe partire, ma in questo caso dipende dalla proposta. Che può arrivare dalla Premier League. In caso di addio, non lascerà vedove. Juan Jesus non deve fare posto a nessuno. La Roma non ha necessità di modificare il pacchetto centrale di difesa. Qualche sondaggio per l’ex interista c’è. Ma vale la pena venderlo? Magari per un prestito con riscatto a meno di 10 milioni? Bene inserito nello spogliatoio, mai una parola fuori posto, valida alternativa ai titolari. Cui prodest la sua cessione? A poco o nulla. , Gonalons, Juan Jesus. Gli indiziati. Nessuna cessione dolorosa (abbiamo già dato, grazie). Tre situazioni diverse fra loro. Vogliono restare. Ma se dovessero partire nessuno lo considererebbe uno scandalo.


@augustociardi - In The Box