Schick fa discutere: "Sogno un grande club", poi la retromarcia "Orgoglioso di essere qui". Monchi vola a Boston da Pallotta. Nainggolan e Florenzi, obiettivo Mondiale

07/11/2017 alle 20:08.
schick-profilo-fiumicino-partenza

Con il campionato in standby per la sosta delle nazionali, aspettando che la Roma riprenda a Trigoria la preparazione in vista del derby, fanno discutere le dichiarazioni di Patrik Schick. L'attaccante della Roma, che proprio in vista della ripresa degli allenamenti (fissata per giovedì) ieri ha lavorato in solitaria a Trigoria, ha parlato delle proprie ambizioni in un'intervista ad un magazine ceco. «Spero tra un paio di anni di spostarmi ancora più su, dove logicamente sarò ancora meglio pagato - il passo incriminato - Dove? Buona domanda, di molto più su non ci si può più spostare. Ma comunque un paio di squadre rimangono... Lo sapete, diciamo  o Manchester United».

Parole destinare a far discutere. Nel frattempo il giocatore ha già avuto un colloquio con il ds Monchi, che sempre oggi si è messo in viaggio per gli USA per andare a rapporto dal presidente . Nel frattempo oggi hanno parlato altri giocatori giallorossi, da ad , passando per e , con questi ultimi che si sono soffermati sull'imminente Mondiale in Russia. Il primo dovrà conquistare sul campo la qualificazione con gli azzurri nei playoff con la Svezia, mentre l'altro dovrà scalare le gerarchie dopo le recenti esclusioni del ct belga Martinez.

I LINK ALLE NOTIZIE PIU' IMPORTANTI DELLA GIORNATA

INSTAGRAM, SCHICK: "ORGOGLIOSO DI ESSERE QUI"

SCHICK. "A ROMA POSSO OTTENERE IL MEGLIO. L'ASPIRAZIONE A PASSARE A GRANDI CLUB MI AIUTA"REPLICA SU INSTAGRAM: "CHI HA TRADOTTO L'INTERVISTA NON CAPISCE UN C***O". POI CANCELLA IL POSTIL GIOCATORE A COLLOQUIO CON MONCHI: LA ROMA VALUTA UNA MULTA

IL TEMPO - SCHICK SI ALLENA: CORRE DA SOLO PER RECUPERARE

CORSPORT - SCHICK: "TORNO PRESTO, MOLTO PRESTO"

MONCHI VOLA A BOSTON DA PALLOTTA

EMERSON: "RACCONTERO' AI MIEI NIPOTI DI AVER GIOCATO CON TOTTI. DEVO TUTTO A SPALLETTI"

CORSI E RICORSI - 7 NOVEMBRE 1962: ROMA-ALTAY 10-1, E' RECORD GIALLOROSSO

NAZIONALE, FLORENZI: "MI MANCAVA LA MAGLIA AZZURRA, MORIRO' SUL CAMPO PER GIOCARE IL MONDIALE"

ROMA, NESSUN GOL CONCESSO DA CALCIO PIAZZATO: E' L'UNICA IN A

MASSIMO ASCOLTO: VOCI E UMORI DALL'ETERE ROMANO

BELGIO, NAINGGOLAN: "VOGLIO IL MONDIALE, CHIARIRO' TUTTO CON MARTINEZ"

ALISSON: "PUNTO A CRESCERE ANCORA"

LR24