7 novembre 1962 - 55 anni fa Roma-Altay 10-1: è record giallorosso

07/11/2017 alle 13:10.
img_5841

LAROMA24.IT (F. BARANELLO) - Il 7 novembre 1962 la Roma affronta, nella gara di ritorno dei sedicesimi di Coppa delle Fiere, i turchi dell’Altay Izmir allo Stadio Flaminio. Nella gara di andata, in terra turca, i giallorossi si sono imposti per 3-2 con reti di Angelillo e doppietta di Jonsson. Da quella gara, disputata il 26 Settembre, la società giallorossa è passata attraverso alcuni momenti di crisi culminati con l’esonero dell’allenatore Carniglia. Esonero avvenuto dopo la sconfitta con il Vicenza in casa il 29 ottobre e con Manfredini relegato in Tribuna dall’allenatore argentino. Il popolo giallorosso proprio durante quella partita comincia a chiamare a gran voce l’attaccante: “Pedro, Pedro”. Di fatto il coro suona come una condanna per Carniglia che viene rimosso la sera stessa; al suo posto Foni. La Roma, con Manfredini di nuovo in squadra, vince a Palermo per 4-0 con tre reti di Pedro e batte in casa anche la capolista per 3-1.

Insomma la Roma sembra viaggiare “con il vento in poppa” quando arrivano i turchi dell’Altay.
La cronaca della partita, giocata davanti a circa 9.000 spettatori, ci narra di una gara a senso unico e, visto il risultato, non poteva essere diversamente. Apre le marcature al 2’ Manfredini, poi doppietta di Jonsson e Lojacono su rigore. Dopo mezz’ora la compagine giallorossa conduce per 4-0. Al 41’ Manfredini porta il conto delle reti giallorosse a cinque. Tutto fa pensare a una Roma appagata nel secondo tempo, lo stesso gol dei turchi al 55’ con Umil avvalora questa convinzione. Invece neanche un minuto dopo Manfredini riapre il “Tiro a segno”. Al 69’ ci pensa Angelillo, poi ancora Lojacono e di nuovo Manfredini. All’89 Lojacono fissa il punteggio sul 10-1. Alla fine si contano una quadripletta di Manfredini, una tripletta per Lojacono, una doppietta per Jonnson e la rete di Angelillo.

(museodellaroma.it - notare l'utilizzo di un biglietto invito della stagione precedente)

Le dieci reti risultano ancora oggi un record assoluto per la compagine giallorossa in incontri ufficiali. Il precedente era del 13 ottobre 1929 Roma - Cremonese 9-0, che rimane comunque il record di reti segnate in campionato.
I turchi, vergognosi di essere stati travolti da una simile valanga, hanno abbandonato il Flaminio tanto in fretta da autorizzare il sospetto che non abbiano fatto neppure la doccia” (Cit. Corriere dello Sport, 8 novembre 1962).