Primavera, A. De Rossi: "Gli ultimi 2 gol presi mi danno fastidio, ma per il resto della gara la squadra è rimasta viva"

27/11/2018 alle 16:29.
lp_8865403

In attesa della partita di di questa sera tra Roma e , nel pomeriggio la squadra Primavera è stata impegnata, allo stadio Tre Fontane, nel match di Youth League contro i pari età della formazione madridista dove ha perso per 1-6. Al termine della gara il tecnico giallorosso Alberto si è intrattenuto ai microfoni dei giornalisti presenti dove ha dichiarato:

A ROMA TV

Quanto ha cambiato la gara il gol in avvio del ?
"L'ha cambiata di tanto. Partiamo dalla fine perché la fine mi fa davvero arrabbiare: qualsiasi risultato ci sia i ragazzi devono essere sempre presenti, dobbiamo rispondere, giocare con professionalità, con equilibrio tattico e gli ultimi due gol non vanno bene. Neanche gli altri, anche se quelli sono nati da una situazione di gioco, gli altri due invece li abbiamo un po' regalati e questo non ce lo possiamo permettere. Al di là dei gol, dobbiamo mantenere un equilibrio mentale e giocare, giocare, giocare. Non ho tanto da dire, ma sono molto infastidito dagli ultimi due gol, poi è chiaro che il primo gol ha cambiato la gara, che abbiamo giocato contro una squadra forte, bisogna essere onesti".

Il gol dell'1-4 ha messo la parola fine alla partita....
"Infatti fino al quinto-sesto gol la squadra è da elogiare in blocco perché ha fatto una gran partita, con tante avversità oltre gli avversari. È chiaro che tutto passa soprattutto per quello che la squadra ha prodotto perché quella di Gianmarco è stata clamorosa, se lì riusciamo a fare il 3-2 diventa un'altra partita. Però mi fa molto piacere che la squadra non si è persa, in 20 minuti abbiamo preso 3 gol, una mazzata tremenda per chiunque e invece la squadra è rimasta in campo, continuando a giocare e soffrendo tantissimo. Gli ultimi due gol mi danno fastidio, ma per il resto della gara la squadra è stata viva, contro una formazione che al momento ci è superiore".

È stata sottovalutata la vittoria della Roma a Mosca?
"La nostra squadra è forte perciò non ci meravigliamo quando fa belle partite, quest'anno ne ha fatte diverse. Adesso veniamo da tre partite un po' così: quella di Genova, quella con la e quella di oggi, ma la squadra sta facendo un campionato meraviglioso, molto positivo e può migliorare ancora. Noi siamo molto soddisfatti del lavoro che abbiamo fatto e soprattutto delle risposte dei ragazzi, è chiaro però che ci sono dei momenti che dobbiamo fare i nostri conti sulle nazionali, sugli infortuni, sugli acciacchi e questo ci attarda un po'. Ecco perché quando entra un ragazzo e fa bene per noi è linfa vitale perché dobbiamo essere tanti e quelli che stanno dietro devono crescere in fretta perché noi ne abbiamo un urgente bisogno".