Inter-Roma Primavera, A. DE ROSSI: "C'è delusione ma siamo competitivi, non è più un anno di transizione"

07/01/2018 alle 17:52.
img-20170912-wa0034

Queste le dichiarazioni di Alberto , allenatore della Roma Primavera, a pochi minuti dal calcio d'inizio e al termine della finale di Supercoppa contro l':

POSTPARTITA

A. A SPORTITALIA

I complimenti sono d'obbligo e sinceri, la Roma ha fatto bene ma poteva anche fare di più.
Nel secondo tempo eravamo un po' più in gara, non siamo riusciti a cogliere l'attimo. Nei supplementari la stanchezza ha preso il sopravvento ma siamo stati presenti, complimenti ad entrambe le squadre

Più amarezza o consapevolezza del nuovo percorso iniziato?
entrambe, l'amarezza c'è, saremmo degli stupidi a negarlo. Il nostro percorso è iniziato a luglio, questo è il primo anno del nostro bienno, speriamo di raccogliere i frutti. Siamo competitivi anche così.

Ha visto e lanciato tanti giocatori. In questa squadra quanti secondo lei ha il talento per sfondare?
Abbiamo giovani interessanti, come Antonucci che si allena con la prima squadra, sta cercando di completarlo. Siamo contenti e al tempo stesso amareggiati. Ma siamo competitivi anche quest'anno, non ce l'aspettavamo e invece lo siamo.



A. A ROMA TV

Complimenti, la squadra esce sconfitta al termine di una grande prestazione…
Le due squadre si sono equivalse in campo. Nel primo tempo c’è stato equilibrio, nel secondo tempo meglio loro, riuscivano a trovare gli spazi tra le linee e ci mettevano in difficoltà. Abbiamo avuto qualche spazio per ripartire, peccato perché non abbiamo avuto la lucidità per concretizzare.

Meadows nel tridente, una mossa per sfruttare le ripartenze?
E’ stato facile mettere Meadows lì perché, oltre per le sue caratteristiche, è in un grande momento di forma. Avevamo bisogno della sua corsa anche per dare una mano a Bouah in difesa perché loro hanno gran qualità sula fascia.

Delusione per il finale. Che cosa ha detto alla squadra?
Sapevamo benissimo a cosa saremmo andati incontro quest'anno. Quasi tutti i giocatori dell’anno scorso sono stati piazzati e questo è positivo per la Roma. Ora lavoriamo su un biennio, per essere protagonisti nel prossimo anno. ma questa sera abbiamo dimostrato di poter essere lì, quindi questa stagione non è più di transizione. In campionato stiamo facendo bene, in Youth League siamo usciti con 9 punti e siamo in semifinale di Coppa Italia. Siamo competitivi già da quest’anno, ci siamo subito.

PREPARTITA

A. A SPORTITALIA

Cosa può avere in più la Roma in gara secca?
Loro sono forti e organizzati, hanno talenti enormi. È chiaro che dobbiamo rifare quello che abbiamo fatto in campionato, abbiamo perso ma abbiamo avuto in mano le redini del gioco. Mi aspetto che la squadra giochi senza speculare, in questo modo siamo imprevedibili. Di contro, non dobbiamo aspettare e farci schiacciare fisicamente dagli avversari.

Settimana diversa dalle altre?
Speriamo che l’emozione non ci giochi un brutto scherzo, abbiamo fatto partite importanti in Youth League, che propone sempre esperienze nuove, voglio giocare questa partita e vincere. Per quanto riguarda la location è un po’ particolare, ma dobbiamo preparare i giocatori per questo. Le due società propongono due squadre molto forti, che fanno spettacolo, non speculano. Credo che sarà una gara equilibrata, vincerà chi riuscirà a guardare meno questo stadio