Italia, Ventura: "Non mi sono dimesso, parleremo con la Federazione e valuteremo"

13/11/2017 alle 23:36.
italy-v-france-international-friendly-2

Dopo la mancata qualificazione dell'Italia ai Mondiali di Russia 2018, Gian Piero Ventura nella conferenza stampa post partita di Italia-Svezia ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle sue possibili dimissioni. Queste le sue parole:

Negli spogliatoi si è dimesso e quante responsabilità ha?
Non mi sono dimesso, non ho parlato col Presidente. Sono arrivato in ritardo perché ogni giocatore con cui ho avuto un rapporto volevo salutarlo. Quando uno non ottiene un risultato, meritato o immeritato, il responsabile è l’allenatore. Dal punto di vista sportivo è un risultato pesantissimo, ero convinto e c’era una volontà di fare. Il calcio è questo, so accettare, sono nel calcio da tanti anni. Sono orgoglioso di aver fatto parte del gruppo azzurro, di aver lavorato con grandi campioni e con altri a cui auguro di diventarlo. Sono dispiaciuto perché ho capito cosa significa allenare la Nazionale, il pubblico di San Siro ci ha aiutato fino all’ultimo minuto.

E’ un atto di responsabilità dimettersi?
Ci sono da valutare un’infinità di cose, parleremo con la Federazione. Ci parleremo e valuteremo.