CSKA Mosca-Roma, LO. PELLEGRINI: "Mai snobbato il campionato"

07/11/2018 alle 21:26.
lp_8772532

Queste le dichiarazioni di Lorenzo Pellegrini, allenatore della Roma, rilasciate alla stampa al termine del match con il CSKA Mosca:

LO. PELLEGRINI A SKY SPORT

In è un piacere vedervi
Abbiamo fatto un’ottima partita oggi, dal campo ho avuto l’idea che fosse meno semplice di quanto possa essere sembrata loro sono un’ottima squadra e in qualche momento ci hanno anche messo in difficoltá ma abbiamo raggiunto una vittorià essenziale per passare il girone

Sta nascendo un nuovo centrocampo? Da oggi si vede una fase di evoluzione
Si assolutamente, conoscersi è molto importante Bryan e Steven stanno facendo un ottimo lavoro sono contento soprattutto per Bryan che oggi per me è stato uno dei migliori in campo. Ogni domenica è sempre più semplice capirsi e questa è una cosa assolutamente positiva

Il fatto di aver ipotecato la qualificazione vi consentirà di pensare al campionato?
Dobbiamo raggiungere sicuramente una posizione più consona a quella che è la qualità della squadra in campionato ma non mi sento di dire che possiamo mollare un po’ la per pensare al campionato, perché vorrebbe dire che prima non ci siamo concentrati sul campionato. E invece non è mai stato così, nonostante qualche battuta d’arresto. Ci sono tanti compagni nuovi e piano piano ci si conosce meglio e si vincono le partite.

Il gol al derby ti ha sbloccato?
Io non ho mai pensato a questo ho pensato sempre a lavorare perché sapevo che solo così potevo sbloccarmi. Il gol al derby è stata una bella liberazione perché lo volevo tanto al mio primo derby, segnare è stata un’emozione unica ma è stato il percorso fatto dall’anno scorso la cosa più importante. Adesso è importante continuare a lavorare perché non ero scarso prima e non siamo tutti fenomeni adesso


LO. PELLEGRINI A ROMA TV

Primo gol in , dopo il derby è cambiata la tua stagione?
Si, magari si, mi ha aiutato tanto e lo volevo tanto. Io credo molto nel lavoro, penso che il fatto di esserci sbloccato tutti quanti è stato per il lavoro quotidiano visto che ci sono tanti ragazzi nuovi. Penso a Bryan (Cristante, ndr) che ha ricevuto qualche critica ma per me oggi è stato uno dei migliori in campo.

Ti rivedi in Perrotta, dopo il cambio di ruolo ti rivedi in lui?
Sono contento del ruolo soprattutto perchè ho la possibilità di svariare per tutto il campo e questa cosa mi fa giocare spensierato, mi piace molto giocare li ma mi metto sempre a disposizione del mister e della squadra

Hai la testa sgombra
Cerco sempre di fare il meglio. Facendo il trequarti dare una mano alla squadra in fase difensiva per me è una cosa importante, se non torni si crea un buco che gli avversari possono attaccare. Mi metto a disposizione della squadra, cosa che facciamo veramente tutti

Prima ti sentivi troppe responsabilità addosso?
Non è un discorso di responsabilità, mi piace averle e forse in questo nuovo ruolo ne ho anche di più essendo più spesso nel vivo del gioco. Era un discorso di ruolo e di qualcosa che non girava più nella squadra, conosco il modo di giocare del mister e per farlo al meglio bisogna farlo tutti quanti insieme e sapere tutti cosa bisogna fare. Con tanti ragazzi nuovi non era semplice all'inizio, adesso ci troviamo bene, ma non era un discorso di responsabilità magari era legato a una condizione di mentalità o semplicemente dovevo sbloccarmi

Adesso il campionato.
Assolutamente, bisogna portare a casa i tre punti che sono fondamentali in questo momento