Roma-Atalanta, Gasperini: "Vittoria straordinaria, era difficile contro questa Roma. L'espulsione? Troppo pesante"

06/01/2018 alle 20:08.
gasperini-atalanta-2

Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta, ha commentato la vittoria ottenuta all'Olimpico contro la Roma. Queste le sue parole:

GASPERINI A PREMIUM SPORT

L’Atalanta è straordinaria…
E’ normale che da quando eravamo in 10 dovevamo soffrire. E’ una partita spezzata in due: un primo tempo buono e tante situazioni pericolose, con un buon dominio della gara, ed un secondo tempo di sofferenza. I ragazzi hanno fiducia e morale, con tanto carattere. Sapevamo che era difficile contro questa Roma, che è forte, ma è una vittoria straordinaria.

Pensate da grande squadra… 
Abbiamo fatto dei passi notevoli di convinzione, non ci succedeva ad inizio stagione. Se le partite si incanalano in un certo modo le affrontiamo con convinzione e ci sentiamo di poter fare risultato.

L’espulsione di De Roon? 
Preferisco non entrare nell’argomento. Parlavate di Kolarov che ha fatto l’occhiolino, che cosa voleva dire? Secondo voi che voleva dire? Non voglio entrare nel merito.

L’attacco formato da Ilicic-Cornelius-Gomez oggi ha fatto una grande prestazione…
Cornelius ha velocità, quando rientra sull’interno ha un ottimo calcio ed una fisicità importante. Si esalta negli spazi più che nello stretto. Papu lo conosciamo. Ilicic ha grande tecnica. Queste sono le armi principali, nel primo tempo abbiamo fatto una gara straordinaria.

Quanto è cresciuta l’Atalanta? 
Mi rendo conto anche io. La partita d’andata sia con la Roma che col , pur facendo buone gare, le abbiamo perse. Avevamo meno presenza e meno sicurezza, adesso abbiamo più tranquillità e più fiducia. Abbiamo migliore convinzione, andiamo a , a Milano ed adesso a Roma. Se alziamo anche in casa certe partite, come col Cagliari la scorsa settimana, possiamo riproporci per una classifica importante della nostra fascia.

Lei farebbe l’allenatore della Nazionale? 
Per la nostra generazione è un traguardo top. Le richieste ad un allenatore sono troppo alte rispetto a quanto lui può incidere con la preparazione. E’ un ruolo difficile ed ha bisogno che le squadre italiane vadano bene (ride, ndr).

GASPERINI A SKY SPORT

Grazie a lei Gomez ha trovato la nazionale.
Sarebbe un risultato grandissimo anche per noi, la partita la mandiamo noi a Sampaoli per farla vedere. Devo dire oggi tutti straordinari in campo

Come ha fatto Cornelius a trovare quel centimetro per far arrivare la palla nel posto giusto.
Cornelius ha questa capacità di tiro importane, ha questo sinistro e gli basta poco spazio per calciare con precisione

Ci ha colpito l’approccio dell’Atalanta, era questo che vi eravate proposti, di aggredire?
Siamo cresciuti e siamo migliorati in maturità, nel girone di andata con queste squadre abbiamo perso pur giocando bene. Anche l’Europa ci ha dato maturità e risultati in trasferta. Credo che la squadra abbia un grandissimo morale, affrontiamo le partite con fiducia, e pur conta concorrenza vogliamo lottare per il 6-7 posto

Adrenalina nel momento dell’espulsione di De Roon, anche se anche in 10 avete dimostrato compattezza
È un brutto episodio il secondo giallo, dato subito, non va bene. Abbiamo fatto un secondo tempo di grande sofferenza, la Roma è molto forte e poteva ribaltare la partita. Ma l’episodio del giallo è brutto, non doveva esserci

Ma crede che il fallo non ci fosse oppure che ha sbagliato il suo giocatore?
Non è di sicuro un fallo da ammonizione, è stata una situazione che ha ribaltato la partita, decisione assurda. Ci sarà anche il fallo, ma guardandolo in velocità non c’è, allora si complica la situazione ogni volta che si giudica una situazione di gioco. Era una partita regolarissima, mi è sembrata una decisione davvero pesante

Quanto è stato importante che abbiate interpretato fin dall’inizio l’Europa molto bene?
All’inizio della stagione ci davano per spacciati in Europa, anche vedendo il sorteggio, sembravamo arrivati lì per caso, abbiamo fatto alcuni amichevoli in estate per provarci ma non sono la stessa cosa. Abbiamo fatto la prima partita con l’Everton e abbiamo visto che il lupo non era poi così cattivo, è stata una partita determinante che ha dato il via alla stagione.