Fiorentina-Roma, Pioli: "Arrabbiato per l'atteggiamento del secondo tempo"

05/11/2017 alle 17:59.
pioli-2-2

Al termine della partita persa contro la Roma per 4-2 il tecnico dei viola Stefano Pioli è intervenuto davanti alla stampa. Queste le sue parole:

PIOLI A RAI SPORT

Entrambe le squadre hanno creato tante occasioni, non siamo stati così pronti nel cominciare bene il secondo tempo. Oggi abbiamo creato davvero tanto contro una difesa molto forte, abbiamo però concesso troppo ad avversari che hanno grande qualità.

I problemi principali oggi sono stati in difesa, Gaspar non benissimo
Gaspar credo che oggi abbia avuto di fronte degli avversari forti, sicuramente quando si prende gol si può sempre fare qualcosa di meglio. Ci siamo fatti saltare troppo facilmente in mezzo al campo. Dobbiamo leggere meglio alcune situazioni, essere più compatti e più lucidi quando è il momento di aggredire. Sono letture che dobbiamo trovare velocemente.

Squadra difficile da decifrare quest’anno
È una squadra che deve lavorare per non soffrire e per prendersi qualche soddisfazione. Oggi nei primi undici c’erano solo tre giocatori dell’anno scorso con tanti giocatori arrivati dall’estero. Non siamo ancora al livello delle prime 5-6 del campionato, ma con tutte le altre ce la possiamo giocare.

La Roma oggi ha fatto quattro gol abbastanza in scioltezza e non capitava spesso. Oggi lo stadio era abbastanza vuoto
Noi vogliamo e dobbiamo diventare più solidi, abbiamo concesso troppo a una squadra già forte. Dobbiamo lavorare con molta più attenzione, subire quattro gol è un dato negativo. Per quanto riguarda i vuoti allo stadio, noi dobbiamo lavorare per riportare la gente allo stadio, lavorando di partita in partita.

Quanto può durare questa separazione che va avanti da 6 mesi tra società e città?
Io faccio l’allenatore, so che la proprietà a noi è molto vicina, ha voglia di riaprire un ciclo. Ci saranno momenti difficili, anche la Sampdoria lo scorso anno non ha fatto un grande campionato, ma ha dato continuità al lavoro. È quello che vogliamo fare noi, dare continuità al lavoro e far tornare la passione che a Firenze c’è.

PIOLI A RADIO RAI

Nella ripresa c'è stato un approccio sbagliato?
Si è ed è stato grave, abbiamo creato tanto soprattutto nel primo tempo. Bisognava iniziare meglio il secondo tempo, sono situazioni che ci stanno penalizzando e che dobbiamo migliorare.

Bisogna lavorare sulla fase difensiva?
Non riguarda solamente la difesa, sarebbe un errore incolpare solo il reparto difensivo. Dobbiamo leggere meglio le situazioni. Siamo una squadra nuova e giovane, ci vuole più tempo. Abbiamo giocato contro una squadra forte, dobbiamo lavorare per trovare la giusta continuità.

Pensi che gli errori siano arrivati anche dal centrocampo?
La fase difensiva deve essere di tutta la squadra, la loro qualità ci ha creato qualche problema. Sono situazioni che stiamo pagando e che paghi a caro prezzo con squadre in forma come la Roma. Sono situazioni che ci mancano, non siamo a livello delle prime cinque o sei del campionato, ma possiamo crescere. Abbiamo subito troppo la pressione degli avversari.

PIOLI IN CONFERENZA STAMPA

E’ normale che ce la mettiamo tutta. Sono arrabbiato perché eravamo in partita, sono arrabbiato anche per l’approccio al secondo tempo perché in quel momento abbiamo regalato il secondo tempo, avevamo la qualità per mettere in difficoltà la Roma, siamo stati poco compatti. Abbiamo pagato il livello alto degli avversari. Il problema è come siamo arrivati a fare far il terzo gol alla Roma. Le partite durano 90 minuti. Non ci possiamo permettere un calo d’attenzione. C’era la possibilità di andare in vantaggio, siamo giovani, ma bisogna fare di più. Abbiam preso tre gol perdendo noi la palla, questa è stata la cosa grave. Non abbiamo preso gol perché eravamo posizionati bene. Non siamo stati bravi ad evitare il pressing della Roma, chi aveva la palla aveva poche soluzioni. Questi sono errori che diventano pericolosi. Badelj? Non l’ho visto, certo che sono preoccupato. Lo stavo togliendo e poi si è fatto male, è stata una giornata no. Chiesa? Non ha fatto la miglior partita possibile. L’ho cambiato perché era stanco e volevo sfruttare la fisicità di Babacar contro . Babacar? Ha avuto due occasioni e aiutato la squadra in fase offensiva.