Lione, la denuncia dei tifosi francesi: "Umiliati dalla polizia italiana"

17/03/2017 alle 15:53.
tifosi-lione-4

“Ci hanno perquisito almeno tre volte, palpandoci ovunque. Ci hanno chiesto addirittura di abbassare pantaloni e mutande, è stato umiliante”. Questi alcuni resoconti di alcuni dei 750 tifosi del Lione arrivati ieri a Roma per assistere al match di Europa League. “Alcuni hanno dovuto addirittura aprire le natiche”, racconta Hugo, un tifoso di 22 anni è stato sfiancante, ci facevano passare solo in due o tre alla volta e gli agenti spesso ridevano di noi. Sapevo che se non mi fossi fatto perquisire avrei rischiato grosso”.

“Ci hanno messo su dei bus dove faceva un caldo soffocante”, spiega Diego, un altro tifoso, “ci hanno trattato come animali“. Alcuni tifosi del Lione, circa una cinquantina, si sono rifiutati di spogliarsi davanti alla polizia e per questo sono potuti accedere allo stadio solo alla metà del primo tempo. "E' stata un'umiliazione", lo sfogo che molti tifosi hanno postato sui social network: “Per uscire dallo stadio ci abbiamo messo più di un’ora e mezza, la polizia sembrava un plotone di esecuzione”.
(20minutes.fr)

VAI ALL'ARTICOLO ORIGINALE