Derby: Daspo a 60 tifosi della Roma per il corteo prepartita

11/04/2017 alle 12:55.
corteo-tifosi

Corteo non autorizzato, blocco della circolazione e uso di materiale esplodente: è scattata la misura del Daspo per 60 tifosi della Roma identificati dalle forze dell’ordine durante il derby di ritorno di Coppa Italia, che si è disputato lo scorso 4 aprile. I provvedimenti, già annunciati all'indomani della stracittadina, sono stati resi noti ufficialmente questa mattina.

Prima delle gara, durante l’afflusso degli spettatori, un folto gruppo di tifosi romanisti ha improvvisato un corteo, non autorizzato, provocando un blocco del traffico anche sulle vie d’afflusso allo stadio e dei servizi pubblici sul Lungotevere. I tifosi sono stati identificati – ha spiegato la  di Roma – grazie alle immagini della polizia scientifica, “dalle quali si evince chiaramente il pericolo causato soprattutto dai ciclomotori in transito spaventati dalle esplosioni e dalla ridotta visibilità data dai fumogeni”. E uno degli organizzatori del corteo, responsabile dell’accensione di un fumogeno, è stato riconosciuto e denunciato.

Durante la partita inoltre, nella , è stato immortalato dalle immagini un tifoso della Roma che prima ha scavalcato le balaustre poi si è reso responsabile di atti osceni in luogo pubblico, aggravati dalla presenza di minori. L’uomo, pregiudicato, è stato denunciato, sottoposto a Daspo per 5 anni, all’avviso orale del e al divieto di ritorno nel comune di Roma ed è stato inoltre sanzionato con 127 euro di multa per l’occupazione dei posti destinati alle emergenze.