Diritti tv: la Lega sceglie Sky e Perform, si defila Mediaset. Incassati 973 milioni

13/06/2018 alle 19:35.
lazio-udinese

Uno dei tormentoni degli ultimi mesi, quello dei diritti tv, si è finalmente chiuso.  La Lega di Serie A ha finalmente assegnato i diritti televisivi per il triennio 2018/2021. Saranno Sky e
Perform (Mediaset si è defilata) a trasmettere il prossimo anno le partite del massimo campionato. In tutto nelle casse di via Rosellini entreranno 973 milioni a
stagione (il 20% in piu' di quanto si sarebbe incassato nel bando di gennaio), che potrebbero addirittura aumentare di ulteriori 150 milioni l'anno in relazione alla vendita degli abbonamenti e al miglioramento del fatturato. In tutto, tenendo conto dei diritti già venduti - estero e Coppa Italia - e di quelli da vendere - in chiaro e radiofonici - la Lega incasserà per i diritti tv nei prossimi tre anni oltre un miliardo e mezzo.

 


19.37 - Quanto emerge lo ha confermato anche  il presidente del Enrico : "Siamo soddisfatti dell'offerta, i diritti sono andati a Sky e a Perform. La giornata è stata difficile, ma è normale. C'era una cifra importante in ballo, c'era un po' di tensione. Alla fine tutto si è risolto come ci si aspettava".

(tmw)


20.05 - Secondo quanto filtra, Sky ha ottenuto per 780 milioni di euro i due pacchetti più pregiati, quello quotato nel bando 452 milioni, con 3 partite a giornata 
(sabato alle 18, domenica alle 15 e 20.30), e quello da 408 milioni con 4 match (sabato alle 15, domenica alle 15 e 18, e il 'monday night'). Per 193,3 milioni di euro, il terzo pacchetto, quotato 240 milioni, con 3 gare (sabato alle 20.30, domenica 
alle 12.30 e 15), e' andato a Perform, società inglese con una piattaforma (Dazn) per eventi sportivi live on-demand attiva in Germania, Austria, Svizzera, Giappone e Canada.

(ansa)